Nanoparticelle, cosa sono?

Le nanoparticelle sono particelle molto piccole (delle dimensioni di un miliardesimo di metro) che non possono essere viste a occhio nudo. Le nanoparticelle sono frequenti in natura. Per esempio, l'aria di mare contiene particelle saline di dimensioni nano e anche la combustione (del legno) rilascia particelle di dimensioni nano. Di per sé, queste nanoparticelle naturali sono innocue.

Tuttavia, negli ultimi dieci anni si è discusso molto delle nanoparticelle nei prodotti e del loro effetto. La discussione non riguarda le nanoparticelle naturali ma le nanoparticelle fabbricate artificialmente (sintetiche) che possono essere aggiunte a vernici, lacca per capelli, metalli e cosmetici. I consumatori si chiedono cosa siano le nanoparticelle e se siano effettivamente sicure. E non è affatto sorprendente che queste domande vengano poste. I consumatori stanno diventando più critici, la società di oggi attribuisce grande importanza alla salute e i termini "nanoparticelle" e "nanotecnologia" suonano un po' sconosciuti e futurologici. Il fatto che le nanoparticelle non sono visibili a occhio nudo contribuisce anche al fatto che molti consumatori sono un po' sospettosi del termine "nanoparticelle".

La Unity Cosmetics non utilizza la nanotecnologia, nessuna nanoparticella viene aggiunta ai suoi prodotti.


Quali sono i benefici delle nanoparticelle?

Ci sono sicuramente dei vantaggi delle nanoparticelle. Sono particelle molto piccole che possono potenziare l'effetto di certi principi attivi e quindi hanno un valore aggiunto. Per esempio, in quasi tutti i dentifrici ci sono nanoparticelle che rendono i denti extra puliti senza effettivamente strofinarli e in quasi tutti gli aerei vengono aggiunte nanoparticelle sintetiche per rendere il metallo ancora più forte. Nelle creme solari, il biossido di titanio è stato aggiunto per decenni (come fattore di protezione solare, indicato da SFP) utilizzando nanoparticelle sintetiche. Rafforza le proprietà UV-protettive che il biossido di titanio ha naturalmente e assicura che il biossido di titanio sia assorbito ancora più velocemente e meglio dalla crema e che la protezione solare funzioni meglio. Il biossido di titanio è stato un ingrediente molto sicuro per decenni e contribuisce alla protezione UV (e quindi aiuta a prevenire il cancro della pelle), le nanoparticelle sintetiche nei prodotti protettivi UV sono espressamente designate come sicure dal governo.

È stato scientificamente provato che le nanoparticelle sintetiche non sono dannose nei cosmetici, quindi possono essere utilizzate nell'industria cosmetica. Nell'industria cosmetica, le nanoparticelle sono principalmente aggiunte ai prodotti che contengono ingredienti attivi (creme per il viso, creme solari con filtri UV) perché possono migliorare l'effetto di questi ingredienti. Nei cosmetici decorativi (prodotti di make-up che devono principalmente dare colore), le nanoparticelle sono in realtà inutili, perché i cosmetici decorativi non sono generalmente fatti per le sostanze attive. Il trucco non riguarda il miglioramento della pelle, ma la sua decorazione. Ci sono pochissimi ingredienti attivi nel trucco, quindi migliorarli aggiungendo nanoparticelle è molto illogico.

Ci sono degli svantaggi?

Non si conoscono svantaggi generali delle nanoparticelle. Come per qualsiasi altro ingrediente o prodotto, il governo ha regole severe sul loro uso. L'effetto di ogni ingrediente, così anche per le nanoparticelle, dipende fortemente dalla dimensione e dalla quantità usata in combinazione con il modo in cui si applica il prodotto finale. Per quanto riguarda le nanoparticelle, le autorità europee ritengono che l'uso di nanoparticelle sintetiche debba essere esplicitamente indicato sul prodotto perché le nanoparticelle possono talvolta comportarsi diversamente dalla "sostanza normale" (ma non necessariamente peggio).  Quindi se vedete un prodotto che dice 'contiene nanoparticelle' non è una squalifica o 'cattivo', è solo inteso come informazione per il consumatore che può fare una scelta migliore per comprare un tale prodotto o no.

Ci sono nanoparticelle nei prodotti Unity Cosmetics?

Dal 2013, i produttori/titolari di marchi europei (come Unity Cosmetics Europe B.V.) sono obbligati a dichiarare esplicitamente se un prodotto contiene nanotecnologia. I prodotti Unity Cosmetics sono fabbricati all'interno dell'Unione Europea, quindi questa legislazione si applica anche a tutti i prodotti Unity Cosmetics. La Unity Cosmetics non utilizza la nanotecnologia, quindi nessuna nanoparticella viene aggiunta ai prodotti della Unity Cosmetics. Il motivo per cui Unity Cosmetics non usa la nanotecnologia è basato sul motto "meglio essere prudenti". Finché la scienza sta ancora facendo ricerche sul funzionamento esatto di un ingrediente, preferiamo non usarlo nei nostri prodotti.